Language
SEI IN: Ignora collegamenti di navigazione > Home page > Area tecnica > Report tecnici > Problematiche ambientali

Problematiche ambientali

I “cool roofs” definiscono coperure e tetti contraddistinti da elevata capacità di riflettere l’irradiazione solare incidente e, al contempo, di emettere energia termica nell’infrarosso. Essi possono fornire un’efficace soluzione al problema del surriscaldamento estivo dei singoli edifici e delle grandi aree urbane. Un cool roof, in italiano “tetto freddo”, è un tetto identificato da un valore elevato dell’albedo, cioè della capacità di riflettere l’irradiazione solare incidente, combinata con un elevato valore dell’emissività nell’infrarosso, che consente alla copertura la restituzione all’atmosfera, mediante irraggiamento termico, della maggior parte della frazione assorbita dell’irradiazione solare...

Il cosidetto "effetto serra" discende principalmente dal bilancio tra il calore acquisito da un corpo attraverso l'irraggiamento solare compreso tra le lunghezze d'onda di 300÷2.500 millimicrons e quello perduto attraverso l'irraggiamento terrestre tra 2.500 e 35.000 millimicrons. L'effetto serra, e quindi l'innalzamento della temperatura all'interno dell'ambiente considerato, risulta tanto piu' elevato quanto maggiore risulta la trasmissione nell'intervallo 300 ÷ 2.500 millimicrons (u.v lunghi + spettro visibile + i.r corti) e tanto minore quella alle lunghezze d'onda piu' elevate...

Il Radon (Rn) è un gas radioattivo naturale, inodore, insapore ed incolore : esso deriva dal decadimento radioattivo dell’uranio. Il Radon è uno dei più antichi elementi esistenti in natura ed è distribuito egualmente sulla crosta terrestre, benché la sua concentrazione sia diversa da luogo a luogo. In generale, le rocce ignee contengono U-238, che ha un tempo di dimezzamento di 4,51 miliardi di anni e che si manifesta in concentrazioni più elevate che negli altri tipi di roccia. Nell'aria, la radiazione naturale è legata principalmente alla presenza di radon che proviene dal sottosuolo, diffondendosi nelle rocce fessurate, nei sedimenti permeabili o attraverso le acque meteoriche che trasportano sostanze radioattive presenti nell’aria. Una elevata concentrazione di Radon è stata pure misurata nelle acque di origine profonda, che portano in soluzione vari isotopi radioattivi...

Le costruzioni possono essere sottoposte a forze di varia natura, distribuzione e intensità. Alcune agiscono senza modificazioni nel tempo (carichi permanenti) altre sono invece variabili nel tempo (carichi accidentali). Per il calcolo delle costruzioni si fa solitamente riferimento, per quanto riguarda i carichi accidentali, a condizioni semplificate e convenzionali, non del tutto rispondenti alla realtà, che sono definite per riprodurre stati di sollecitazione che non risultino inferiori a quelli più gravosi conseguenti ai carichi effettivi. Nella maggioranza dei casi le forze si considerano applicate staticamente, ossia con lentezza tale da non dar luogo a sensibili effetti dinamici sulle strutture, oppure, nel caso di azioni applicate dinamicamente, si ricorre, ove possibile, ad azioni applicate staticamente, ma maggiorate in modo da tener conto del loro effetto dinamico. Le azioni agenti sulle strutture vengono suddivise in due categorie : principali e complementari. Come azioni complentari dobbiamo tener conto del vento, delle variazioni termiche, dei ritiri, dei fenomeni viscosi, delleimperfezioni dei vincoli, dei difetti di montaggio e posa...

L’irraggiamento solare, quello che noi prendiamo in considerazione e utilizziamo per scopi pratici, viene emesso dalla superficie del sole alla temperatura di circa 6.000 °C. Questo irraggiamento è costituito da uno spettro continuo di radiazioni le cui lunghezze d’onda sono comprese tra 0,2 e 4 mμ (dove 1 mμ = 1 millimicron = 1/1000 mm), cioe’ dall’ultravioletto all’infrarosso. La massima intensita’ viene riscontrata in corrispondenza della lunghezza d’onda di circa 0,5 μm (all’interno dello spettro visibile, che si estende da 0,4 sino a 0,8 μm circa). L'intensità della radiazione solare al di fuori dell’atmosfera terrestre è, con buona approssimazione, pari a 1353 Watt/m². Alla superficie terrestre tale intensita’ risulta sensibilmente ridotta per effetto dell’atmosfera. I meccanismi principali sono dati da : l’assorbimento, soprattutto da parte del vapore acqueo, dell’ossigeno, dell’ozono e dell’anidride carbonica ; la riflessione, causata principalmente dalle nuvole; la diffusione, dovuta al vapore acqueo, al pulviscolo atmosferico ed alle molecole stesse dell’aria...

Un corpo a temperatura ambiente emette energia termica sotto forma di radiazioni di varia lunghezza d'onda. Il 40 % dello spettro di tali emissioni è concentrato tra gli 8 ed i 13 μ ed è proprio nell'ambito di queste lunghezze d'onda che l'atmosfera presenta, in particolari condizioni, una buona trasparenza. Più precisamente la trasparenza dell'atmosfera dipende dal contenuto di vapore acqueo e di smog nonchè dall'angolo zenitale. L'atmosfera risulta praticamente opaca all'infrarosso quando il cielo e' coperto oppure quando la superficie emittente è rivolta verso l'orizzonte. Quando il cielo e' sereno e la superficie considerata è rivolta verso lo zenit, la trasparenza dell'atmosfera puo' raggiungere l'80 % e, per lunghezze d'onda comprese tra 8 e 13 μ si apre la cosidetta "finestra di trasparenza"...

video dal web
7 Novembre 1940 - Crollo del Tacoma Narrows Bridge  causato dall'instabilità aeroelastica verificatasi a seguito dell'azione del vento sulla struttura.
Viapol '63
Nel 1963 viene per la prima volta prodotta e  commercializzata la prima membrana bitume polimero VIAPOL. 
Siamo orgogliosi di celebrare quest'anno il 53° anniversario dalla sua nascita.

Ultime news

  •  - Viapol cambia look !

    Nei prossimi giorni i nostri clienti riceveranno le membrane VIAPOL con la nuove veste grafica... Leggi >

  •  - Aggiornamento schede DOP

    Sono state inserite all'interno del sito tutte schede DOP dei prodotti Viapol. Leggi >

  •  - Viapol Techno PONTI

    Abbiamo introdotto nella linea Techno un prodotto specifico per l'applicazione sotto manto stradale. E' stato inserito nella pagina del prodotto e nei Report tecnici un approfondimento dedicato a questo specifico prodotto. Leggi >

  •  - Vetroasfalto in edicola

    Vetroasfalto è stata inserita nel numero di dicembre di "Vivere" tra le aziende in vetrina della Brianza Leggi >

  •  - Vetroasfalto si rinnova

    In occasione del 50° anniversario Vetroasfalto rinnova completamente il sito internet  Leggi >

  •  - Viapol e G.B.C.

    Siamo diventati partner di Green Building Council per la promozione del Green Building Leggi >

Visualizza tutte le news
"PRONTO VIAPOL"
+39 02 959831 
info@vetroasfalto.com